fbpx

La festa delle Lumere viene celebrata a Mantova. Le protagoniste sono le zucche… all’insegna della tradizione

Halloween? No grazie. Le zucche intagliate illuminate dalle candele ci ricordano subito la festa di importazione americana. Purtroppo, pochi conoscono l’origine di questa tradizione! In realtà le zucche sono una tradizione di Mantova e della sua Festa delle Lumere.

L’origine delle zucche intagliate

Dimenticate l’anglosassone Jack O’ Lantern ed i travestimenti di importazione americana in occasione di Halloween. A dispetto delle credenze, l’origine delle spaventose zucche intagliate proviene dalla tradizione mantovana, soprattutto da quella contadina. La Festa delle Lumere oggi viene organizzata dal Consorzio Agrituristico di Mantova in collaborazione col Comune di Mantova, si è tenuta anche quest’anno l’ultima domenica di ottobre.

La storia delle Lumere di Mantova

Cosa sono le Lumere, quindi? La tradizione vuole che la notte di Tutti i Santi i contadini intagliassero le zucche per renderle simili a dei teschi, in modo da esorcizzare l’idea della morte. Nella notte del 31 ottobre, infatti, il mondo dei vivi e quello dei morti entrerebbe in contatto. Le anime dei defunti camminerebbero così tra le strade della città, seguendo il passaggio illuminato creato dalle candele inserite nelle zucche intagliate. Nelle campagne mantovane le zucche venivano create da bambini e ragazzi e posizionate sulle finestre e lungo i sentieri.

La tradizione oggi: la festa delle lumere

La Festa delle Lumere organizzata nella città di Mantova recupera questa vecchia usanza e le ridona vita. Nelle strade della città si trovano infatti mastri intagliatori, laboratori per bambini, cibo contadino di strada… e ovviamente le protagoniste assolute: le zucche. A dimostrare che la tradizione agricola ha radici profonde, anche quando non ce lo aspettiamo.

da | Ott 31, 2019 | 0 commenti