fbpx

Il 16 ottobre si festeggia la giornata mondiale dell’alimentazione della FAO, dedicata a un’alimentazione sana per un mondo #famezero

Oggi è un giorno speciale: il 16 ottobre si festeggia infatti la Giornata Mondiale dell’Alimentazione indetta dalla FAO. Il tema del 2019 è dedicato all’alimentazione sana e sostenibile per un mondo a #famezero.

La Giornata Mondiale dell’Alimentazione

La FAO (l’Organizzazione per l’Alimentazione e l’Agricoltura delle Nazioni Unite) ha fondato la giornata dedicata all’alimentazione nel 1979, precisamente il 16 ottobre. Per questa ragione ogni anno si celebrano tematiche inerenti alla nutrizione e all’agricoltura, al fine di sensibilizzare ed educare il mondo a una dieta sana e sostenibile.

Il 2019 è dedicato al cibo sano e a #famezero

Nel 2019 la FAO dedica la giornata al tema dell’alimentazione sana e della riduzione di spreco di cibo per raggiungere gli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile, soprattutto quello di Fame Zero.

La FAO sostiene una gestione responsabile del sistema di produzione degli alimenti, dall’agricoltura sostenibile al consumo di diete nutrienti e adeguate. Allo stesso modo Coltivatori di Emozioni cerca di unire piccoli produttori agricoli e promuovere pratiche di coltivazione tradizionali.

La tradizione è più sana, ecco perché

Pensiamo che tornare alle tradizioni sia importante sotto molti aspetti. Attraverso di esse manteniamo viva la cultura locale, miglioriamo la catena di distribuzione regionale, avviciniamo il consumatore alla filiera a corta catena e sosteniamo una nutrizione più sana. Per spiegare il perché, basti pensare ai prodotti coltivati dalla tradizione contadina italiana.

Cereali (riso, grano, miglio), legumi (fagioli dall’occhio), verdure e grassi buoni (olio extravergine d’oliva) sono elementi cardine di una dieta sana, bilanciata e sostenibile. Inoltre, sono tutti alimenti che gli agricoltori di Coltivatori di Emozioni producono con passione e rispetto per la terra. Divulghiamo quindi un’alimentazione buona per tutti: per il piccolo produttore, per il consumatore responsabile e per l’ambiente che ci circonda.

Un esempio virtuoso: la cascina di Roberto

Per la Giornata Mondiale dell’Alimentazione si celebrano due tematiche di fondamentale importanza: una nutrizione sana e una produzione sostenibile. Cascina Bosco Fornasara, un luogo dedito alla coltivazione biologica, è un esempio di virtù. Infatti Roberto e Ilena valorizzano la biodiversità delle loro risaie e fanno germogliare riso, miglio e legumi a impatto zero sulla loro terra.

Una ricetta di stagione

Seguire un’alimentazione che rispetta i giusti canoni nutrizionali e ambientali è semplice. Noi, insieme a Cascina Bosco Fornasara, vi diamo un piccolo suggerimento. Una ricetta dai sapori autentici e autunnali, senza rinunciare al gusto e alla stagionalità.

Ricetta Risotto alla Zucca per la Giornata Mondiale dell'Alimentazione
La ricetta stagionale e nutriente che utilizza il riso di Cascina Bosco Fornasara

Articolo di Martina Ciabatti