fbpx

E’ arrivato il momento della vendemmia! Noi lo celebriamo insieme ai nostri contadini, i quali si dedicano in tutta Italia alla raccolta delle loro uve per la produzione del vino.

Come ben sappiamo la maturazione delle viti avviene con tempistiche diverse, a seconda di molteplici fattori, tra i quali la posizione geografica, l’orientamento della vigna e il colore dell’acino. Solitamente i vitigni a bacca bianca maturano prima, così come fanno le vigne orientate a sud e posizionate a latitudini più basse e altitudini più alte.

Uva vendemmiata dell’az. agricola Pacchioni

Abbiamo chiesto ai nostri Coltivatori di raccontarci come sta andando la loro vendemmia e, nel caso in cui ancora non l’avessero iniziata, di indicarci qual è il periodo in cui inizierà e quali sono le loro prime impressioni in questa annata delicata. Infatti lungo tutta la penisola le vendemmie sono state ritardate a causa dell’inizio singhiozzante dell’estate e del maggio incredibilmente freddo che si è abbattuto sui campi, rallentando la maturazione e la crescita dei grappoli.

Il primo a inaugurare la stagione della raccolta delle uve è stato Davide, che già sul finire della prima settimana di settembre ha cominciato a vendemmiare il vitigno internazionale Chardonnay e parte del vitigno autoctono Grillo sulle sponde del lago su cui si affacciano le sue vigne, nella cornice suggestiva di Sambuca di Sicilia. L’azienda agricola di Davide deve ancora portare a termine le raccolte di tutte le varietà d’uva, ma le prime stime suggeriscono delle rese inferiori rispetto alla media degli anni precedenti.

I nostri vignaioli salentini sono invece all’opera dalla seconda settimana di settembre, alcuni invece cominceranno dal 20 settembre. Anche dalle vigne pugliesi le notizie sono speranzose ma comunque pronosticano un abbassamento della quantità di uva vendemmiata a causa del clima pazzo dei primi mesi estivi: troppo freddo, troppa grandine, troppi cambiamenti. 

La vendemmia a Novoli (LE)

La situazione al Nord è ancora incerta perché la vendemmia partirà solo a partire della terza settimana con le uve Ancellotta, mentre le altre varietà dei nostri Coltivatori Mantovani dovranno aspettare la fine di Settembre.

Seppure con qualche difficoltà causata dalla stagione climatica variabile, i contadini custodiscono le loro vigne con sapienza e sanno riconoscere il momento giusto per raggiungere i migliori risultati al momento della vendemmia.

Noi non vediamo l’ora di condividere insieme a voi i vini che avranno origine da questa raccolta, tutti rigorosamente fatti con passione e con rispetto per l’ambiente che ci circonda.