fbpx

Educare le nuove generazioni al rispetto della terra e della natura non è solo una speranza, ma una necessità. I bambini che siedono ai banchi di scuola oggi saranno i responsabili del mondo di domani. Un mondo già ampiamente maltrattato e trascurato che ha bisogno di adulti responsabili e attenti alle sue esigenze.

Come vi abbiamo già raccontato, Coltivatori di Emozioni è una idea che va oltre il mondo agricolo e aziendale di per sé, proponendosi un target ben più importante: quello della scuola. Crediamo che la partnership più importante sia con gli educatori e gli educandi, e che i nostri profitti più ampi prendano il nome di futuro sostenibile.

Così abbiamo ottenuto di partecipare a progetti educativi europei in collaborazione con le scuole elementari, medie e superiori sparse in tutta Italia. Ritagliamo dei piani di studio adatti ai nostri piccoli interlocutori e programmiamo delle attività in classe e sul campo, per far loro toccare con mano l’ambiente e la natura di cui tanto si parla. Iniziamo dalla parte teoretica, con cui introduciamo quello di cui ci occupiamo, i nostri valori e la protezione dell’ambiente; ma la parte più bella e divertente, per noi e per loro, è sicuramente quella sul campo. Non c’è miglior modo, secondo noi, che mettere a contatto gli studenti con chi si occupa della terra oggi in modo sostenibile e biologico, preservando un luogo che in cambio può donare tanti frutti: tra cui lavoro, biodiversità e produzione artigianale di eccellenze gastronomiche regionali.

Quindi le scolaresche varcano le porte delle nostre aziende agricole, accolti dalla sapienza contadina del passato e dallo spirito innovativo e tecnologico del domani.

Dopo aver portato a compimento due prime esperienze educative nelle scuole Salentine, questo autunno ci aspetta una nuova avventura con gli studenti delle scuole elementari e medie della Sicilia.Buon anno scolastico a tutti… anche a noi!